Home » Territorio » Aree Protette

Monte Baldo di Brentonico

Zona speciale di conservazione (ZSC)

Il sito interessa il tratto più settentrionale della catena calcarea del Monte Baldo che coincide con il Monte Altissimo di Nago. La parte bassa di quest'ultimo rilievo è coperta da estese faggete che sono intercalate ad ampie distese di pascoli pingui mentre sul versante settentrionale sono diffusi il peccio e l'abete bianco. In alto si trovano praterie alpine, vaste distese di cespuglieti subalpini (ontanete e mughete) e ambienti rupestri. Sono presenti habitat di particolare interesse non compresi nell'allegato I della Direttiva "Habitat": Polygono-trisetion (1%), Lappulo-Asperginetum (sottoroccia) (1%), Abieteti (5%).

Carta d'identità

  • Codice Rete Natura 2000: IT3120173
  • Superficie a terra (ha): 2.119,60
  • Quota minima (m): 860
  • Quota massima (m): 2.073
  • Regioni: Trentino Alto Adige - prov. TN
  • Province: Trento
  • Comuni: Brentonico, Mori, Nago-Torbole

Monte Baldo di Brentonico (Z.S.C. IT3120103)

Qualità e importanza: il paesaggio vegetale attuale è un felice equilibrio tra naturalità e attività silvo-pastorali dell'uomo. Eccezionale è la presenza di specie endemiche in un ambiente paesaggisticamente pregevole. Il sito è di rilevante interesse non solo provinciale ma anche nazionale, per la presenza di popolazioni di specie animali in via di estinzione, importanti relitti glaciali, esclusive e/o tipiche delle Alpi nonché di invertebrati legati a boschi in buone condizioni di naturalità.

Vulnerabilità: da un lato l'abbandono delle attività silvo-pastorali, dall'altro un ulteriore aumento dell'impatto antropico (apertura di strade e/o impianti di risalita) costituiscono concrete minacce per l'area in oggetto.

Tipi di habitat "prioritari" di interesse comunitario (Allegato I della Direttiva "Habitat"):
4070 - Boscaglie di Pinus mugo e Rhododendron hirsutum (Mugo-Rhododendretum hirsuti);
6230 - Formazioni erbose a Nardus, ricche di specie, su substrato siliceo delle zone montane (e delle zone submontane dell'Europa continentale).

Specie di uccelli soggette a speciali misure di conservazione (allegato I della Direttiva "Uccelli"): aquila realeaverla piccolabianconecivetta capogrossocoturnice alpinafagiano di montefalco di paludefalco pecchiaiolofrancolino di montegallo cedronenibbio brunoortolanopicchio nerore di quagliesucciacapre.

Specie animali e vegetali di interesse comunitario la cui conservazione richiede la designazione di aree speciali di conservazione (Allegato II della Direttiva "Habitat"): Mammiferi: vespertilio di Bechsteinvespertilio minorevespertilio di Capaccinivespertilio maggiorerinolofo minore
Anfibi: ululone dal ventre giallo

Piante: pianella della Madonnasassifraga del M. Tombea

Il faggio della Selva
(foto di Ivano Valandro)
Alpeggio
(foto di Mariano Tardivo)
Calcare di Torbole
(foto di SIC Monte Baldo di Brentonico)
Marmotta
(foto di SIC Monte Baldo di Brentonico)
Rocce vulcaniche
(foto di SIC Monte Baldo di Brentonico)
 
QR Code